quando apro gli occhi mi si aprono le vene

Mese: aprile, 2016

[news] La poesia fra Paul Celan e Nelly Sachs alla Casa della Poesia di Milano – 28/4/16 ore 19.30

Cari amici,
a Novembre ho conseguito la laurea di primo livello in lingue e letterature  straniere con una tesi sulla poeta tedesca Nelly Sachs. Da questa piccola idea, attraverso il confronto con le essenziali Viviana Nicodemo (voce recitante) e Alice Marini (violino), è nato il nuovo spettacolo che andrà in scena questo giovedí 28 aprile alle ore 19 30 alla nuova Casa della Poesia di Milano in via Formentini 10 (Brera).


Attraverso lettere, poesie e  telegrammi abbiamo ricostruito l’intenso e complesso rapporto fra due grandi poeti della lingua tedesca, Paul Celan e Nelly Sachs, segnato dalla comune esperienza dell’esilio e della persecuzione nazista. 

Introduce la serata il poeta Milo de Angelis.

A dialogare con i testi, a cui dá voce Viviana Nicodemo, c’è l’accompagnamento musicale di pianoforte e violino. Dalle pagine piú belle di autori quali Ravel e Glinka si passerà a melodie tratte da temi popolari ebraici, arrangiati da Alice Marini. 

Vi aspetto con un caloroso abbraccio!

Bianca Brecce
Dal sito ufficiale della casa della Poesia:

Giovedì 28 aprile, ore 19.30, LABORATORIO FORMENTINI

la poesia tra Paul Celan e Nelly Sachs

a cura di Milo De Angelis

                     

Versi, lettere e brani musicali si alternano in questa serata e mettono in scena il legame tra due grandi poeti, Paul Celan e Nelly Sachs, che si sono conosciuti e frequentati negli anni cinquanta e sessanta, legati profondamente dalla comune esperienza dell’esilio e dallo sconfinato amore per la poesia. La voce recitante è quella di Viviana Nicodemo.

Gli interventi musicali sono di Bianca Brecce (pianoforte) e di Alice Marini (violino).

Presenta Milo De Angelis.

nuova sede in via Formentini 10 – ingresso libero

Annunci

rituale di primavera 

cosí vanno le cose
oggi: a nuvole
a vento
a mossi stormi nervosi

cosí vanno gli uccelli
oggi: a sinistra
recitando presagi
sillabando con le ali
il tuo nome

cosí sono ferma
oggi: le mani
in grembo, stropicciate
una nuvola grossa
il cuore

solo il vento
mi muove: frantumarsi –
il sospiro dei semi

[news] Ensemble cameristico UniMi – 21/04/2016 

Cari amici,

Vi segnalo il prossimo evento a cui prenderó parte come pianista membro dell’Ensemble  accademico dell’Università Statale di Milano.
Dal sito dell’orchestra, il programma:
alle 21:00 nell’Aula magna dell’Università Statale torna l’Ensemble Accademico UniMi, alla sua prima stagione, con un concerto da camera che propone pagine di L. V. Beethoven, C. Czerny e D. Milhaud.

LUDWIG VAN BEETHOVEN/JOHANN N. HUMMEL: Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92 (trascrizione per flauto, violino,violoncello e pianoforte)
Giulia Amatruda flauto
Thomas Maria Defonte violino
Loris Rossi violoncello
Federico Spezie pianoforte

CARL CZERNY: Variazioni brillanti su un tema dell’opera “I Capuleti e i Montecchi” di Vincenzo Bellini per pianoforte a sei mani op. 295

Claudia Aiello pianoforte alto
Bianca Brecce pianoforte centrale
Lorenzo Guardiano pianoforte basso

DARIUS MILHAUD: Suite “Scaramouche” op. 165c

Maria Font Mayol saxofono
Bianca Brecce pianoforte

Ingresso libero senza obbligo di prenotazione, sino ad esaurimento dei posti.
http://www.orchestra.unimi.it/ensemble-accademico-it

Cari saluti, come sempre

BB